Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Voli Commerciali Speciali dal Kuwait Per Paesi Europei

Dopo il volo speciale organizzato il 27 marzo su Roma Fiumicino per i connazionali che avevano necessità di fare rientro in Italia, ci saranno nei prossimi giorni alcuni altri voli commerciali speciali per l’Europa, organizzati da parte kuwaitiana nell’ambito del programma per agevolare il rimpatrio dei propri connazionali dall’estero. Si informa che date e destinazioni di tali voli verrano definite da parte del Governo kuwaitiano. Per informazioni relative ai voli di andata per Londra, Parigi ed altre eventuali destinazioni europee, aperti anche ai nostri connazionali, potete contattare direttamente Kuwait Airways sia all’hot line 171 che al numero whatsapp +(965) 22200171.

Ricordiamo che, sulla base di un’ORDINANZA del Ministro della Salute di concerto con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti (clicca qui), se sono un cittadino italiano all’estero o uno straniero residente in Italia, posso rientrare in Italia se il rientro è un’urgenza assoluta. È quindi, per esempio, consentito il rientro dei cittadini italiani o degli stranieri residenti in Italia che si trovano all’estero in via temporanea (per turismo, affari o altro). E’ ugualmente consentito il rientro in Italia dei cittadini italiani costretti a lasciare definitivamente il Paese estero dove lavoravano o studiavano (perché, ad esempio, sono stati licenziati, hanno perso la casa, il loro corso di studi è stato definitivamente interrotto).

Una volta entrati nel territorio nazionale, gli interessati dovranno raggiungere la propria casa nel minore tempo possibile. Le circostanze di assoluta urgenza, lavoro o salute devono essere autocertificate. E’ necessario preparare l’autocertificazione prima della partenza, indicando in modo specifico i motivi del rientro, il luogo dove si trascorrerà il successivo periodo di isolamento di 14 giorni e il recapito telefonico, anche mobile, durante l’isolamento. Per l’autocertificazione si può usare il modulo pubblicato nel sito del Ministero dell’interno.

Chi rientra in Italia dovrà comunicare l’ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio ed è sottoposto a sorveglianza sanitaria e a isolamento fiduciario per 14 giorni. La sorveglianza sanitaria e l’isolamento fiduciario non si estendono ai componenti del nucleo familiare eventualmente già presenti in Italia.