Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

PAGAMENTO DELLE PENSIONI ALL’ESTERO: NUOVE DISPOSIZIONI RELATIVE ALL’ACCERTAMENTO DELL’ESISTENZA IN VITA PER GLI ANNI 2020 E 2021

L’INPS, in considerazione dell’evoluzione epidemiologica del contagio da Covid-19, ha condiviso con Citibank alcune modifiche alla programmazione del processo di verifica dell’esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all’estero.

Le iniziative messe in atto sono riconducibili alle fasi di verifica già intraprese per gli anni 2019-2020 e all’avvio delle fasi di verifica per gli anni 2020-2021 per i sottoelencati gruppi di Paesi, tra cui il Kuwait (sottogruppo Paesi Asiatici, del Medio e dell’Estremo Oriente):

  • Americhe (Nord, Centro e Sud)
  • Paesi scandinavi
  • Stati dell’Est Europa e paesi limitrofi,
  • Paesi Asiatici, del Medio e dell’Estremo Oriente;
  • Europa, Africa e Oceania.

Inoltre per permettere la conclusione dell’accertamento generalizzato per gli anni 2019-2020, l’INPS ha ritenuto opportuno autorizzare Citibank a NON sospendere i pagamenti alla scadenza dei termini ordinari precedentemente previsti.

Si consiglia di prendere visione, con particolare attenzione, di tutti gli allegati, che dettagliano modalità di svolgimento, modulistica e tempistica relative al processo di verifica per accertamento esistenza in vita sia per gli anni 2019-2020 che per gli anni 2020-2021, con la ripartizione geografica descritta nell’allegato “Lista Paesi – CEV anni 2020 e 2021”.

Per maggiori dettagli, si può consultare la Comunicazione INPS del 12 agosto 2020.